STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Gita in barcaTamponatrice "tamponata"2 cazzoni neri x meLa mia vicina è una gran porcBarbara (2)finalmente il culoIl cornuto gelosoIl fratello
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

IL PONTEGGIO
Scritta da: StellaSud (8)

(ispirato da un fatto quasi realmente accaduto)......... - Ciao sono Stella e dopo l'incontro col "CAPO" mi sento cambiata, mi stanno venendo strane voglie......., ma la mia natura tranquilla non mi aiuta a cercarmi delle "situazioni particolari"...! Ieri però il destino mi è venuto in aiuto: mi trovavo a casa e ad un certo punto ho sentito un gran trambusto, mi sono affacciata al balcone e visto un gruppetto di operai che stavano cominciando a montare un ponteggio e mi sono ricordata che si doveva ristrutturare la facciata del mio palazzo. La per la non ci ho dato peso, ma man mano che andavano avanti con il lavoro mi saliva una certa frenesia, alcuni di loro si erano tolti la maglietta e i loro corpi sudati mi facevano venire strani pensieri......., calcolai che nel tardo pomeriggio sarebbero arrivati al mio balcone e mi preparai ad accoglierli....! Mi sono messa sul letto mezza spogliata ho allargato le gambe e ho cominciato a toccarmi....., ma quelli (forse per "professionalità) hanno fatto finta di niente e finito il lavoro sono scesi tutti tranne due che stavano finendo di montare il telo di protezione, uno era sui 45 e l'altro sui 23 e dovevano essere padre e figlio (perché si somigliavano molto e poi avevo sentito il più giovane chiamare l'altro papà). Senza pensarci tanto sono uscita sul balcone e ho cominciato a leccare la schiena sudata del "papà" e contemporaneamente cercavo di aprirgli i pantaloni perché non vedevo l'ora di sentire l'odore e il sapore di quel cazzo sudato, < sei proprio una cagna in calore> mi dice e mi mette il cazzo in bocca e mentre mi inebrio di quell'odore (mille volte più eccitante di quelli profumati dell'ufficio) sento l'altro che in un angolo fa la pipì e ricordandomi del "CAPO" subito corro a leccargli la capocchia. < ti piace la pipì eh troia> dice il "papà" e subito dopo sento un liquido caldo scivolarmi tra le pacche del culo,....mi sentivo impazzire di piacere, avevo sentito e assaggiato il loro sudore, la loro pipì e ora non vedevo l'ora di assaggiare la loro sborra, non volevo vederli semplicemente sborrare, ma volevo proprio vederli schizzare e sentirli grugnire di piacere...! mi sono messa a quattro zampe e ho detto: dai, scopatemi proprio come se fossi una cagna, nel culo nella fica, ma la sborra la voglio tutta schizzata in bocca! ... mi hanno scopata in tutti i modi possibili, uno alla volta, tutti e due insieme, mi hanno fatto godere più di una volta e alla fine mi hanno accontentata spruzzandomi in bocca tutta la loro sborra! Chissà se domani si tratterranno ancora dopo il lavoro.............!

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 9): 6.22 Commenti (1)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10