STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Mia cognata.Io guardone e cuckold 6la barista biricchinaMatteoChe bello essere la troia del proprio uomoil mio fidanzato cornuto e contento.cuckod convintola cognata "so tutto io"
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Io Barbara ad un Privče
Sono Barbara ho 34 anni e il mese scorso sono stata a Torino per lavoro.
Durante una conferenza ho conosciuto un collega e con lui sono stata varie volte a cena. Il venerdi sera successivo al mio arrivo do una cena sono stata dolcemente in sua compagnia.
Il sabato seguente ci siamo rivisti e mi ha portata in un locale, che se anche non ne avevo mai visto, ho pensato subito fosse un privee.
Ok la curiosità era tanta. All'ingresso mi hanno chiesto se volevo portare la mascherina, l'ho presa, ma mi dava un poco fastidio, e siccome non dovevo nascondermi a nessuno l'ho tolta.
Il mio uomo entrando nei vari corridoi mi spiegava + o - come funzionava. Vi erano zone dedite al solo esibizionismo o esibizione di coppie, con le sole concessioni di palpeggiamenti. Altre erano dedite ad incontri
fra coppie e quindi scambi, ma dove mi ha portata è stato per me uno shock, ma anche una cosa che mi ha fatta molto divertire.
Un salone grande, una zona bar, molte poltroncine con tavolini e che facevano il perimetro di quasi tutta la stanza.
Le pareti avevano 5 schermi di grandi dimensioni che mostravano cio che accadeva all'interno della stanza stessa.
Sono andata alla mia poltroncina numerata e quindi assegnata, mi sono tolta la giacchetta in quanto vi era abbastanza caldo.
Sono rimasta con la mini a pence e la camicetta che ho un poco sbottonata facendo vedere le mie generose tette e ovviamente niente mutandine.
Il mio compagno mi ha lasciata li dicendomi:
- vai al bar bevi un cognac e fatti dire tutto dal barman.
Non avevo capito nulla, ma sono andata al bar.
Ho chiesto un bourbon, e il ragazzo offrendomi una marlboro, mi ha chiesto se era la prima volta che venivo in quel locale.
Si gli ho risposto, al che si avvicina un po e mi sussurra:
- vedi il poggiapiedi in basso?
E' piu in alto del normale per uno scopo, ovvero, se appoggi la gamba li, vuol dire che dai libera via a quelli laggiu per scoparti.
Mi viene da ridere ma contemporaneamente mi esplode un calore incredibile.
Continuo a parlare col barmann e per darmi coraggio mi bevo altri tre bourbon e fumo l'ennesima sigaretta.
Che dici iniziamo? rivolta al barman
- vai, mi risponde
alzo tremante la gamba sinistra e l'appoggio sul tubolare corrente il mobile della zona bar.
Sta arrivando uno mi dice il barman, io continuo a bermi il bourbon e a fumare, mi sento mani che si appoggiano ai fianchi, sento il suo cazzo che mi tocca ed un attimo dopo lo sento entrare, giro lo sguardo verso il monitor di sinistra e vedo che era inquadrato il mio didietro e il cazzo che affondava, rivolgo lo sguardo verso il basso e noto che c'erano persone che mi riprendevano.
Chi se ne frega, il tipo dietro mi scopava ed era piu il piacere della situazione che del cazzo vero e proprio dentro.
Mi riempie la figa di sperma. Chiedo un bicchiere d'acqua e faccio per bere quando un altro cazzo mi penetra di nuovo.
A quel punto cambio posizione, mi giro e mi metto a 90°, uno si alza e mi mette il cazzo in bocca, dopo che è venuto quello dietro si e' infilato quello che avevo in bocca.
Cinque minuti ed era venuto anche l'altro.
Mi ricompongo, il barman mi fa l'occhiolino e mi dirigo verso la mia poltrona con separe'. Mentre appunto mi dirigevo al mio posto, sentivo lo sperma colarmi tra le coscie, in altri momenti avrei trovata la cosa molto eccitante, ma in quel momento, visto che la serata era agli inizi, dava un poco di fastidio.
Vado al bagno per rinfrescarmi e lavarmi bene e al ritorno mi risiedo al mio posto.
Stavo guardando negli schermi le prodezze di una signora sulla cinquantina, quando mi si avvicina uno col cazzo teso verso la mia bocca e di li a poco anche il tipo con la telecamera.
Sentendomi protagonista del film prendo il cazzo in bocca e dando tutta me stessa sfodero un pompino da urlo, mi riempie la bocca di sperma, mi avvicino a bocca aperta alla telecamera per far vedere lo sperma in bocca e dopo un po’ di secondi mi vedo allo schermo che inghiottisco il tutto con gusto. Un mormorio di eccitata ovazione percorre la stanza. Ho preso in tutta la sera anche qualche cazzo nel culo, ma grazie alla mia performance ho fatto molti pompini e un po’ di ingoi che mi hanno eletta troia della serata, ma io penso che saro' troia per il resto della mia vita.
Dimenticavo, il mio amico si è divertito per i fatti suoi, ma un po’ delle mie prestazioni le ha viste, shockandolo.

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 403): 7.03 Commenti (19)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10