STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
la mia prima volta esaltante!infedelemia moglie è moltolimitataCamera 109Tunisia parte 1mia moglie piace scopare con tantiDa timida a soddisfattaquanto sono troia
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

Rocco Juve
Scritta da: simo72 (22)

Ciao ragazzi, evviva le partite. Dovete sapere che mio marito è un grande tifoso della juve e quando gioca va in ritiro mentale, nel senso che non bisogna disturbarlo. Ieri sera grande evento sia per lui, sia per me. Lui partita e io scopata. Che ci volete fare ognuno ha i suoi gusti. Il mio amico Rocco l'ho conosciuto in chat e quando serve mi aiuta a trascorrere le serate juve. Un napoletano doc di 32 anni che si è trasferito a Milano da un paio d'anni e lavora nella pizzeria del fratello. Muscoloso ha fatto per diversi anni pugilato, calvo, occhi marroni, ma la cosa che mi ha incuriosito (quando chattavamo le prime volte) e che poi mi ha portata ad incontralo era il fatto che lui diceva di essere senza nessun pelo. Senza nessun pelo in tutto il corpo. Si depilava ovunque. Ero curiosa ed eccitata all'idea di vedere un uomo senza peli, liscio come la mia patatina. Rocco juve come lo chiamo io è il giusto sostituto e da un anno i nostri incontri sono sempre vincenti.
Veniamo a martedì. Esco dall'ufficio, doccia e leggera depilazione nei punti chiave, indosso reggiseno pizzo nero, calze autoreggenti, scarpe tacco 12, gonna nera sopra ginocchio con spacco dietro, camicetta semi trasparente e scialle. Non ho dimenticato le mutandine, non le ho messe di proposito a Rocco non piacciono.
Solito parcheggio, lascio la mia auto e salgo sulla sua. Appena appoggio il culetto sul sedile sento la sua mano. E' un classico, il porco lascia la mano sul sedile per sentire la mia carne fresca e la porcellina, che sarei io, mi eccito a sentire le sue dita sul mio culetto. si parte la cena ci aspetta e non solo quella......
Il ristorante è intimo tranquillo e la saletta è semivuota. (la partita ragazzi). Siamo uno di fronte all'altro e il suo piede è appoggiato fra le mie gambe. gioca con le mie cosce e la mia fighetta. Rilassata lo assecondo allargando le gambe in modo che possa massaggiarmi la fighetta. Tutto è tranquillo e nessuno nota nulla. La mia fighetta è eccitata e il vino bianco sta facendo il suo effetto. Ho voglia di scopare ma devo trattenermi non possiamo farlo al ristorante. Lui si avvicina e si mette di fianco appoggia i gomiti sul tavolo ed io abbasso la patta e infilo la mano. Hummmmm il cazzo è duro liscio bollente. Rocco juve non ha un cazzo lungo ma largo e quando lo stringo mi sento la mano piena. Wow che bella sensazione. Lo scappello e il palmo della mano mi diventa bagnato. La cappella è un lago. Con attenzione muovo la mano su e giù, lui è in tiro in estasi. Tolgo la mano e la lecco hummmmm. Siamo eccita come maiali in calore, paghiamo e usciamo. Il parcheggio è vuoto, Rocco mi appoggia alla macchina mi alza la gonna e con il palmo della mano la infila tra le gambe, mi accarezza la figa con voglia con desiderio, io allargo le gambe e gli metto la mano sul cazzo. E' duro come non mai. Lo tiro fuori e lo tiro verso la mia figa bollente. La cappella penetra piano piano e poi con un colpo mi penetra con tutta l'asta. Chiudo gli occhi e assaporo il cazzo nella mia figa da troia. Hummmmmmm si si si ancora. Lui spingie sempre più forte io sono in estasi e godo come non mai. Lo stringo a me voglio sentirlo dentro sentirlo palpitare. Mi abbasso e lo prendo in bocca, lo succhio, lo meno, lo strigo, lo succhio fino a farlo sborrare in bocca. Lo sperma è caldo e abbondante.
Risaliamo in macchina, una sveltina come si dice. Il motel è poco lontano arriviamo in 10 minuti. La voglia di rivederlo nudo senza peli mi eccita nuovamente. Entriamo in camera, mi siedo sul letto e gli dico si spogliarsi. Lui esegue. Il corpo liscio, i pettorali accennati, le braccia muscolose, le cosce grosse, il ventre, il cazzo lisci. Sono bagnata. "Adesso tocca te" cambiamo posizione ora sono io a fare lo strip. "Lascia le calze e le scarpe" mi siedo accanto a lui.
"Voglio vederti mentre ti masturbare"
mi prende la mano l'appoggia sulla mia figa depilata. Io lo fisso mentre inizio a massaggiarmi il clito, ad infilare le dita fra le labbra bollenti. chiudo gli occhi e le dita mi danno godimento, lui si masturba e mi guarda. sono in estasi una mano sulle tette e l'altra fra le gambe.
Lui si alza e mi mette alla pecorina mi prende per i fianchi e lo infila il suo cazzone tutto d'un colpo, io sussulto e sto per godere. Lui lo toglie. "No vigliacco, scopami scopami."
Lo infila nuovamente e poi lo ritoglie.
"Sei un bastardo voglio il tuo cazzo lo voglio" gli grido ormai in preda all'eccitazione più folle. Inizia a sculacciarmi sia sulle chiappe che sulla figa. "Si si si sono la tua schiava si ancora."
Ormai sono al massimo sento la figa pulsare pronta a scoppiare. "Scopami porco sono la tua vacca" Mi prende per i fianchi e inizia a pompare come un forsennato. Io non capisco più nulla il suo cazzo largo mi riempi tutta la figa e io lo ricambio inondandolo di godimento.
Vengo urlando di piacere mentre crocco continua a pompare come un forsennato. Sento il fiotto di sperma sul culo caldo e liscio.
Wow ragazzi che scopata.
Rocco juve vince sempre.
La juve ha pareggiato.
Bacioni

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 20): 6.7 Commenti (7)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10