STORIE PORNO
STORIE PORNO
I migliori racconti porno
amatoriali online!!
Pompino al telefonoIL MIO MIGLIORE AMICODoppio pompinola coppiaUn grigio pomeriggio d'autunnola mia amichetta tailandeseil mio amico SaidSù e ancora sù
Nick: Password:

Pubblica la tua storia!
CLICCA QUI!!
Iscriviti alla newsletter!



Per ricevere tutte le nuove storie!!

studentesse
Voglio raccontarvi la mia storia, accaduta veramente
sono un imprenditore di 59 anni,e sono spesso in viaggio per affari. La storia e che un giorno mentre percorrevo la strada che da Lucca porta a Camaiore,
vidi una ragazza che era ferma alla fermata dell'autobus io ero con la mia nuova bmv azzurra
mi fermai e dissi se voleva un passaggio? Lei rispose che il pulman era in sciopero era una ragazza con occhiali non tanto bella con un corpo esile, salì era diretta a Camaiore,circa 35 km
durante il tragitto mi disse che faceva la quarta liceo e che aveva quasi 18 anni si chiamava LARA e non era ancora fidanzata i suoi avevano una azienda agricola.indossava una corta minigonna e si vedevano delle belle cosce, ad un certo punto suonò il mio cellulare, io parlai con il mio ufficio poi chiusi, la ragazza disse bello il tuo cellulare
io ne ho uno obsoleto ma il tuo e fico,gli dissi se voleva fermarsi a bere qualcosa, lei rispose di si! ci siamo fermati ad un bar e ci siamo seduto fuori sotto la veranda al fresco, lei cominciò a dirmi se ero sposato? io gli risposi che ero separato che abitavo a Lucca e che avevo un appartamento a Viareggio per l'estate, lei disse sei un signore tu! io risposi che non cera male ci siamo fermati a parlare per più di mezzora e nel contempo gli dissi se era mai stata fidanzata? lei rispose che i suoi erano all'antica e che lei era sempre a casa e non conosceva amiche solo qualcune di scuola poi
siamo risaliti in macchina e appena saliti ho preso il cellulare ho levato la scheda e gli ho detto,prendi te lo regalo lei con un sorriso ha detto grazie e mi ha dato un bacio sulla guancia,
mentre lei guardava il cellulare io gli ho messo una mano sul ginocchio accarezzandoglielo lei continuava a vedere il cellulare, io cominciai a salire lungo la coscia ma lei mi fermo! poi mi disse siamo quasi arrivati scendimi prima altrimenti se mi vede mia madre? Io gli dissi vorrei rivederti? Lei disse che il 10 ha scuola vi era assemblea e lei poteva uscire prima ed aveva anche il pomeriggio ma faceva festa cosi si poteva andare a mangiare fuori! Dissi alòlora il dieci al solito posto alla fermata dell'autobus, mi fermai e lei mi diede un bacio sulle labbra ringraziandomi del telefonino io gli diedi il mio numero dicendogli di chiamarmi quando voleva.
passarono alcuni giorni ed arrivò una sua telefonata dicendomi che tutte le sue amiche di scuola la invidiavano per il telefonino, io gli allora per il 10 ci conto lei disse di si! io mi fermai ad un tabaccaio e gli feci una ricarica da 50,00 dopo un pò mi arrivò un sms che diceva grazie! arrivo il giorno 10 la trovai al solito posto salì in macchina dandomi un bacio sulla bocca io partii e andammo in un ristorantino sui monti di Massarosa mantre si mangiava le presi la mano e l'accarezzai dicendo che haveva una pelle liscia e l'accarezzai sul collo toccandogli il lobo, vidi che a lei piaceva quando accarezzavo il lobo mangiammo poi abbiamo fatto una passaggiata nel bosco vicino io le avevo messo un braccio sulla spalla mentre lei mi raccontava la sua vita ad un certo punto cominciai ad accarezzarle il lobo, lei disse ti prego mi fai
perdere la testa cosi ad un cierto punto lo abbracciata e lo baciata ma lei teneva la bocca chiusa ma ad un tratto ha aperto la bocca ed ho cominciato a mettergli la lingua in bocca a a telerla stretta avevo il cazzo duro che le premeva linguine, ad un certo punto lei scese con la mano e lo tocco sopra i pantaloni esclamando "madonna comè grosso" io con la mano iniziai a accarezzarla lungo le cosce piano miano fino ad arrivare alle mutandine bianche infilandoci la mano sentii la peluria, lei era avvinchiata a me
io cominciai ad accarezzargli la fica infilando un dito,lei era tutta bagnata e stringeva forte il mio cazzo.Io non ne potevo più dissi andiamo
a casa mia a Viareggio, salimmo in macchina e continuai ad accarezzarla e lei mi apri la cerniera e tiro fuori il cazzo accarezzandolo.
fino afarmi venire lei con le mani piene di sborra disse madonna quanta roba. Arrivammo a casa appena entrati la strinsi a me e cominciai a baciarla e a aprire la camicetta,era rimasta con il reggiseno che in un colpo levai aveva due tettine dure ma non tanto grandi, cominciai a slacciare la gonne e lei comincio a togliermi la camicia quando fummo nudi andammo in camera, io
cominciai a baciarla scendendo fino alla fica e cominciai a leccargliela lei gemeva gridando hooo
hooo che bello vengo poi mi misi sopra e con un colpo la penetrai, lei grido ma poi disse che bello che bello si si trombami tutta, io stavo attento ma levai subito perche venni subito e le sborrai sulla pancia lei mi prese il cazzo in bocca dicendo che e stato bello, rimanemmo abbraccciati lei mi disse che le piacevo e che mi voleva per sverginarla, dopo un po io tra carezze e baci ero in tiro e cominciai ad accarezzarla e mettergli due dita nel culo lei disse che non voleva ma dopo un po vidi che comincio a fare le fusa la girai e cominciai a farle sentire il mio sesso ma mi venne in mente che doveva essere lubrificato allora gli misi il cazzo in fica e lubrificato dai suoi umori le misi un po di cappella e lei disse no non voglio io premetti un po e lei non disse nulla allora con un colpo entrai,lei tirò un grido muoio poi piano piano mi mossi e dopo circa sei sette volte lei comincio a godere dicendomi spaccami montami sono tutta tua fica culo e bocca. Alle quattro la riportai vicino cara, la sera mi arrivò un sms che diceva sono tua grazie ti amo sei il primo uomo della mia vita. Passarono alcuni giorni mi arriva una telefonata dicendomi che mi amava e che aveva raccontato tutto ad una sua amica di scuola gli
aveva raccontato tutto e questa gli aveva detto beata te che hai trovato un uomo maturo e che ti fa i regali.Mi propose vuoi che venga la mia amica vole vederci quando scopiamo? Io dissi ma sei matta? disse lei e la mia migliore amica e
io gli racconto tutto, dai falla venire) Io dissi
e va bene lei rispose venerdi quelli della nostra classe vanno tutti a Pisa a baciare il serpente
quello che per tradizione i neo laureandi debbono baciare noi non andiamo e ci vediamo?Io dissi di si alle 9 davanti la stazione di Lucca alle nove arrivai loro erano lei la sua amica era una bellissima ragazza alta con un corpo favoloro,era nella stessa classe e anche lei aveva 17 anni. Arrivammo alla mia casa appena entrati, Lara mi è saltata adosso baciandomi e comincio a levarmi la camicia il la baciai e lasciai fare fino a farmi spogliare tutto po si spoglio lei nuda la sua amica che si chiamva giulia si sedette su una sedia a guardare Lara cominciò ad accarezzarmi e a prenderlo in bocca poi siamo andati in camera seguiti da Giulia, Lara si è distesa sul letto e io ho cominciato a bacirla sul pude entrando con la lingua nella fica Lara gemeva e diceva "giulia comè bello gooodo godo il mi misi in ginocchio puntando il mio cazzo sulla fica e entrai con un colpo secco Lara gemeva ripetendo "Giulia e bellissimo gooodo gooodo, mi girai e vidi giulia che si era messa una mano tra le cosce e si stava sditalinando e anche Lara vide e disse GIIIULIA vieni abnche tu a provare a goodere Giulia si spoglio e si lanciò sul letto Baciando Lara,capii che loro si amavano gia da vecchio misi una mano sulle coscie di Giulia mentre scopavo Lara e giulia le apri, quando stavo per venire uscii fuori e Giulia prese il mio cazzo in bocca e le sborrai dentro. lara accarezzava Giulia dicendo vuoi scopartelo anche tu? Giulia disse sono vergine allora Lara disse se vuoi rimanere vergine dagni il culo che è bello anche li.Io cominciai ad accarezzare il culo di giulia mettendogli un dito nel culo e vidi che cominciava a piacergli, allora misi il cazzo nella fica di Lara per lubrificarlo poi feci mettere in ginocchio Giulia e con un colpo solo lo misi dentro Giulia grido muoio oddio muoio poi piano piano sentii che gemeva e comincio scopami che bello che bello sfondami poi le venni dentro lei gridava di piacere appena finito lara e Giulia si baciavano e cominciarono un 69 e io
avevo il cazzo in tiro e dissi Giulia ti è piaciuto in culo? lei disse è sublime allora dei
prenderlo anche in fica Lara si spostò io cominciai a leccare la fica gi Giulia lei apriva le gambe e io le salii sopra penetrandola con un colpo solo lei urlo poi comincio a godere dicendo sono tua sfondami sono tua non ti fermare non ti fermare, quando stavo per venire stavo per uscire giulia mi a chiuso le gambe dietro la schiena e io non potendo uscire le sono venuto dentro,Giulia diceva che bello che bello.
Io le dissi se ora sei rimasta in cinta?Lei rispose che prendeva la pillola anche se era vergine perchè aveva sballato le mestruazioni e
il suo ginecologo le aveva prescritte. Fu un giornata memorabile, al ritorno mi fermai a comprare un telefonino anche a Giulia.Ogni settimana o una o l'altra andiamo a scopare a
volte anche tutte e due io sono felice così
Ma loro ora sono fidanzate ma dicono che con i loro fidanzati non godono come con me.

ciribin

COMMENTALA NELLA NOSTRA CHAT PORNO
MAGARI TROVI ANCHE L'AUTORE DELLA STORIA!


Eccitometro (Numero di voti: 447): 6.87 Commenti (44)

Quanto ti ha eccitato questa storia??!!
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10